Notizie sulla moda, l'arte ed il turismo italiani e sul made in Italy

Aspetti che non ti aspetti a cura di Mauro Cossu

07 settembre 2009    Invia ad un amico
Aspetti che non ti aspetti a cura di Mauro Cossu
Clicca per ingrandire

Installazioni multimediali, performance e video per una manifestazione caratterizzata dal dinamismo, non solo  per la peculiarità delle opere ma anche  dalla  location. Questo in breve è Aspetti che non ti aspetti, progetto di arte contemporanea promosso dall’Associazione Arte Giovane e curato dall’artista Mauro Cossu, che si svolgerà dall’11 al 13 settembre a Castiadas con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Cagliari.

L’evento, progettato in ambienti interni ed esterni presso alcune  aziende agricole e non di Castiadas, rappresenta  un’occasione per accostarsi al territorio attraverso le forme espressive della contemporaneità.

Aspetti che non ti aspetti  fa leva, volutamente, su una partecipazione distante dai grandi numeri e comporta  per i visitatori un percorso itinerante lontano dai clamori estivi: un intervento d'arte senza volontà d'intrattenimento,  dinamico,  essenziale  e, perché no, provocatorio. Un’opportunità per  confrontare , dal locale al globale,  concetti  e idee, emozioni e pulsioni della vita reale, contemporanea ed attuale.

Da Berlino, la giovane regista Silvia Chiogna, con un lavoro incentrato sul disagio sociale nella metropoli.
Ancora proiezioni all’insegna dell’unicità, firmate da Donato Arcella, Giosuè Marongiu, Tonino Casula, Filippo Borella, Rita Clemens .

Nell’ambito dei progetti caratterizzati dall’interazione tra arte visiva e ricerche sonore emergono le composizioni di  Paolo Rosato , Alzek Misheff,  Stephen Piccolo, Manuel Attanasio, Roberto Zanata , Giorgio Murtas,  Adriano Orrù.

Il tema dell’illusione nell’opera di Fabio Ramagnano; la didattica e i processi d’apprendimento con l’opera di Livio Tarocco; Josephine Sassu tratta il tema della sorpresa; il viaggio è visto da Diego Cinquegrana; di Marcello Tedesco  un progetto fotografico (Mostra la tua ferita) dove la protagonista del video, malata di anoressia, dopo un lungo silenzio durato dieci anni decide di ripercorrere la sua esperienza di “malata mortale”; Il buio e il suono assordante caratterizzano l’installazione di Patrizia Tibaldo; Francesco Fossati presenta “ Late Again” 2009, una serie di  fotografie che ritraggono ognuna un differente trofeo; l’arch. Lucio Rosato mette a fuoco il rapporto tra l’Arte e lo Spazio,  rielaborando  il concetto di dismissione con uno studio su 49 semi di girasole; Ilaria Mazzocchi è profondamente interessata all'essenza (anche fisica) della natura umana e vorrebbe  che i suoi lavori stimolassero l’emotività dei fruitori, mettendo a fuoco frammenti di realtà, così come sono; l’ambiente  è un territorio d’indagine sul quale intervengono anche  Marta Anatra e Federico Carta , dando visibilità a cardi e piante spontanee  sul loro essere “infestanti”, mentre  Mauro Cossu  propone ironicamente  il  non  augurabile “se ti venisse il mal di schiena”, installazione fotografica mediata dai cantieri edili della costa.

Sono presenti:
DONATO ARCELLA  MANUEL ATTANASIO   FILIPPO BORELLA  TONINO CASULA   SILVIA CHIOGNA  RITA CLEMENS   DIEGO CINQUEGRANA  MAURO COSSU  FRANCESCO FOSSATI   GOSIA GODEK   GIOSUE’ MARONGIU   ILARIA MAZZOCCHI  YARI MIELE  ALZEK MISHEF   GIORGIO MURTAS  ADRIANO ORRU’  STEPHEN  PICCOLO  FABIO RAMAGNANO  LUCIO ROSATO  PAOLO ROSATO   JOSEPHINE SASSU   LIVIO TARICCO MARCELLO TEDESCO  PATRIZIA TIBALDO  ROBERTO ZANATA MARTA ANATRA  E  FEDERICO CARTA


[ i più letti del mese ]

[ i più popolari ]