Notizie sulla moda, l'arte ed il turismo italiani e sul made in Italy

Edizioni Graf presenta la nuova collana editoriale Nasiallinsù

20 ottobre 2009    Invia ad un amico
Edizioni Graf presenta la nuova collana editoriale Nasiallinsù
Clicca per ingrandire
Edizioni Graf ha presentato a Napoli la nuova collana editoriale Nasiallinsù. Ad inaugurarla è stato il libro “Se vuoi chiamami Luca” di Paola de Luca, introdotto dalla giornalista Mariagrazia Poggiagliolmi.

Libertà di scrivere da donne. Questo è ciò che vuole trasmettere “Nasiallinsù”, la nuova collana di Edizioni Graf, e ad inaugurarla è “Se vuoi chiamami Luca”, il romanzo d’esordio di Paola de Luca, che contiene in sé tutta l’energia e la passione femminile.

È un romanzo che s’inserisce perfettamente nel filone della “Chicken Literature”, un genere letterario che si rivolge a un pubblico di donne giovani, single e in carriera, spesso ironiche e allegramente adolescenziali; ma che attira anche gli uomini desiderosi di capire qualcosa di più delle donne. Un filone di romanzi nei quali l’universo femminile è il grande protagonista con tutte le sue sfaccettature tragiche e comiche.

Giulia, la protagonista di “Se vuoi chiamami Luca”, è una giovane donna dinamica e alla moda, che si dimena con leggerezza e humor tra sogni, delusioni e piccole catastrofi quotidiane. Continuamente alle prese con i misteri dell’universo maschile, si ritrova però in bilico tra una storia giunta al capolinea e il salto nel buio di un nuovo amore. Lo stile della narrazione è irriverente, amore e ironia s’intrecciano a ritmo di sms ed e-mail creando situazioni esilaranti. Una lettura che fa sorridere e riflettere su come le relazioni tra uomo e donna siano sempre conflittuali e al di là di ogni logica.

La collana “Nasiallinsù” nasce allo scopo di dare nuova luce alla visione femminile della vita, a quello sguardo sognatore tipico delle donne che credono nell’amore e nei principi azzurri, ma che, tutt’oggi, devono fare i conti con quel senso di inadeguatezza nei confronti di una società ancora troppo ancorata all’ideale di famiglia rappresentato nelle pubblicità e che etichetta velatamente come “fallite” tutte coloro che decidono di percorrere un’altra strada. “Nasiallinsù” diviene, perciò, uno spazio concepito per le donne che hanno qualcosa da raccontare e che sanno farlo in maniera fresca e innovativa, senza voler per forza di cose obbedire alle logiche di mercato.

L’Autrice è nata a Napoli dove vive e lavora come insegnante. È alla sua prima pubblicazione.



[ i più letti del mese ]

[ i più popolari ]