Notizie sulla moda, l'arte ed il turismo italiani e sul made in Italy

Consorzio del Parmigiano-Reggiano, a Gianni Morandi il Coltellino d'Oro 2011

02 luglio 2011    Invia ad un amico
Consorzio del Parmigiano-Reggiano, a Gianni Morandi il Coltellino d'Oro 2011
Clicca per ingrandire
E’ stato assegnato a Gianni Morandi il “Coltellino d’oro” 2011, il massimo riconoscimento che la sezione di Bologna del Consorzio del Parmigiano-Reggiano conferisce a personalità o enti che si siano particolarmente distinti per la loro attività in campo artistico, culturale, economico o sociale, promuovendo anche in tal modo la conoscenza del territorio e la sua cultura. Nell’albo d’oro figurano, tra gli altri, Enzo Biagi, Alberto Tomba, Lucio Dalla, Simona Ventura, l’Antoniano dei frati minori di Bologna.

La consegna è avvenuta nell’ambito della tradizionale ““Festa del casaro bolognese”, l’appuntamento annuale in cui si ritrovano centinaia di produttori, amministratori di caseificio e i custodi di una tradizione di artigianalità di lavorazione che da nove secoli contraddistingue il “re dei formaggi”.

Un’occasione di festa, certo, ma con spazi anche per una riflessione sulla situazione di mercato e sulle prospettive di un comparto che nel 2010 ha vissuto una delle più brillanti stagioni degli ultimi decenni.
“Un quadro decisamente soddisfacente – hanno detto il presidente del Consorzio, Giuseppe Alai, e il presidente della sezione Bolognese, Angelo Romagnoli – che non deve però fare abbassare la guardia: occorre, oggi più che mai, una forte coesione di sistema per una gestione ordinata della produzione che consenta di raggiungere il primario obiettivo della tutela dei redditi di oltre 380 strutture di trasformazione e di 3.500 allevamenti”.
Una raccomandazione e un invito che hanno poi lasciato spazio alla festa, nella quale Gianni Morandi si è inserito da vero mattatore, dominando la scena con canzoni, gag e uno straordinario coinvolgimento di casari e amministratori di caseifici.

Nel corso della manifestazione è stato poi consegnato un riconoscimento al caseificio e al rispettivo casaro che hanno ottenuto il miglior risultato all’atto della marchiatura effettuata dal  Consorzio di tutela nella provincia di Bologna: targa d’argento, dunque, per il Caseificio “S. Anna” di Anzola Emilia e medaglia d’oro al casaro Roberto Casali.




[ i più letti del mese ]

[ i più popolari ]