Notizie sulla moda, l'arte ed il turismo italiani e sul made in Italy

Cà de Bè di Bertinoro, torna uno dei simboli dell’enogastronomia romagnola di qualità

30 giugno 2011    Invia ad un amico
Cà de Bè di Bertinoro, torna uno dei simboli dell’enogastronomia romagnola di qualità
Clicca per ingrandire
A metà di giugno ha riaperto la “nuova” Cà de Bè di Bertinoro (FC) dopo una serie di significativi lavori di restauro e di riqualificazione. Lo storico locale, uno dei simboli dell’enogastronomia romagnola di qualità, sarà ancora una volta gestito dal Consorzio Vini di Romagna.

La gestione da parte del Consorzio Vini di Romagna, che verrà affidata al sommelier Simone Rosetti e Michele Baldini, garantisce alla Cà de Bè e ai tanti ospiti che la frequenteranno quel legame indissolubile al territorio e alle sue eccellenze enogastronomiche che ne ha caratterizzato il lungo successo nei decenni passati.

«Per i prossimi venti anni saremo nuovamente alla guida Cà de Bè che si ripresenta al pubblico con un rinnovato assetto strutturale e con un nuovo arredamento, salvaguardando l’armonia del luogo e le sue peculiarità storico-architettoniche - commenta Giordano Zinzani, Presidente del Consorzio Vini di Romagna – Con i nuovi gestori abbiamo condiviso la volontà di ampliare e qualificare ulteriormente l’offerta enogastronomia, nel rispetto delle nostre tradizioni romagnole».

Alla Cà de Bè sarà possibile degustare e acquistare tutti i vini delle aziende aderenti al Consorzio Vini di Romagna che si “sposeranno” con la gastronomia tipica. A partire, ovviamente, dall’immancabile piadina accompagnata da salumi e formaggi, ma anche primi piatti fatti a mano, dolci caserecci e altre pietanze di qualità.

«Nel corso dell’anno  - spiegano i due nuovi “condottieri” della Cà de Bè, Simone Rosetti e Michele Baldini, entrambi cervesi con alle spalle significative esperienze nel mondo del vino e della ristorazione - proporremo inoltre serate a tema con originali e gustosi abbinamenti cibo/vino, corsi di avvicinamento e di approfondimento sul vino e sulla gastronomia romagnola e molti altri appuntamenti che caratterizzeranno l’attività del locale».

Nella foto: il taglio del nastro, da sinistra il sindaco di Bertinoro, Nevio Zaccarelli, il Presidente del Consorzio Vini di Romagna, Giordano Zinzani, l’Assessore regionale all’agricoltura, Tiberio Rabboni.




[ i più letti del mese ]

[ i più popolari ]