Notizie sulla moda, l'arte ed il turismo italiani e sul made in Italy

Un Amarone Pasqua Riserva 2003 da Renato Missaglia per i futuri reali di Monaco

03 luglio 2011    Invia ad un amico
Un Amarone Pasqua Riserva 2003 da Renato Missaglia per i futuri reali di Monaco
Clicca per ingrandire
L’unione di Alberto di Monaco e Charlene diventa opera d’arte grazie al maestro Renato Missaglia e ad Umberto Pasqua

“Nettare degli innamorati” il titolo dell’opera che l’artista italiano ha regalato ai reali di Monaco. Ispirata all’amore piu’ conosciuto al Mondo, quello di Romeo e Giulietta, l’opera vede una bottiglia di Amarone Pasqua Riserva 2003, nato dalle pregiate vigne dei Montecchi e Capuleti, con un’inedita etichetta neo-pop che immortala i coniugi reali.

Un esemplare assolutamente unico. Una bottiglia d’Amarone Pasqua Riserva 2003 che ritrae Alberto e Charlene e che gia’ puo’ considerarsi una grande opera d’arte da collezione. E’ questo il regalo che il Maestro Renato Missaglia, uno tra i piu’ stimati artisti contemporanei, ha voluto fare ai reali di Monaco per il loro matrimonio attraverso quella che puo’ essere considerata una vera e propria installazione concettuale. Il ritratto dei novelli sposi, infatti, veste una splendida bottiglia di vino italiano che, guarda caso, nasce e viene prodotto nella terra degli amanti piu’ conosciuti al mondo: Romeo e Giulietta.

Un sorso d’amore e’ il titolo dell’opera o, come preferisce dire il Maestro Missaglia, “Il Nettare degli Innamorati”. Un Amarone Riserva 2003, di assoluta esclusivita’ e qualita’, che Umberto Pasqua insieme ai fratelli Giorgio e Carlo, riservano solo alle occasioni piu’ importanti. Pochissimi esemplari,custoditi gelosamente dalla seconda generazione Pasqua, e donati solo per momenti davvero speciali quali appunto un matrimonio reale. E’ stata la grande amicizia tra Umberto Pasqua e Renato Missaglia a far nascere questa creazione, ricca di fascino e modernita’ ma anche di tradizione e legame con il territorio veronese.

“Con questo esemplare unico – afferma Renato Missaglia – abbiamo voluto rendere omaggio e celebrare l’amore attraverso un vino sublime, l’Amarone, che di questo sentimento e’ emblema e portavoce. E quale occasione migliore se non quella di una unione reale che, da sempre, fa sognare i romantici di ogni parte del Pianeta e che ho voluto immortalare facendoli diventare essi stessi soggetto e oggetto di un’opera d’arte”.




[ i più letti del mese ]

[ i più popolari ]