Notizie sulla moda, l'arte ed il turismo italiani e sul made in Italy

La Leu Locati festeggia il centenario dalla fondazione

17 settembre 2008    Invia ad un amico
La Leu Locati festeggia il centenario dalla fondazione
Clicca per ingrandire

Il 2008 sigla i 100 anni del marchio Locati, azienda leader nel settore della piccola pelletteria, nata nel cuore della vecchia Milano, tra le colonne di San Lorenzo e i Navigli. Proprio qui, in Via Sambuco, apre una piccola attività artigianale un uomo appassionato d’arte e di cose belle, Luigi Locati, che si dedica con amore alla decorazione delle copertine in pelle di libri sacri.

È un artigiano attento a tutto ciò che lo circonda e con una spiccata sensibilità artistica ed imprenditoriale. Riesce a far coesistere mondi apparentemente diversi. Unisce infatti la complessa bellezza del decoro delle copertine dei libri, alla realizzazione a mano delle cartelle per il clero, ai preziosi sacchettini di piccolo punto ricamati, che tanto le dame della nobiltà amano ostentare alle cerimonie e agli eventi di quel tempo.

Nasce così un profondo interesse per la produzione di articoli in pelle e per il ricamo. Si determina così una scelta ben precisa che porta ad abbandonare la strada del decoro sui libri per dedicarsi all’arte di lavorare pelle e tessuti proponendo “contenitori” adeguati alla bellezza ed allo
splendore delle signore, per dare loro accessori che ne aumentino quindi l’eleganza ed il fascino.

Inizia così l’avventura della ditta LEU LOCATI SRL Leu Locati, l’azienda del lusso superlativo
Paolo Amato è l’ultimo erede della Leu Locati. Nel 1988, chiamato dal suocero Gianni Fumagalli che a quell’epoca era presidente e titolare della società, sacrifica i suoi libri di matematica per fargli da spalla. Nasce così un nuovo Paolo Amato desideroso di dare sfogo alla sua creatività e senso cromatico sotto la guida di un maestro come Gianni Fumagalli che oramai da più di cinquanta anni viveva la storia della pelletteria italiana e mondiale. Insieme pongono le basi per un nuovo progetto, una nuova sfida per un’azienda unica sul mercato italiano e internazionale per la produzione artigianale di borse e piccola pelletteria. Creazioni superlative, diverse l’una dall’altra, borse esclusive per le Maison mondiali di moda.

Paolo Amato inizia così, è il caso di dire, a studiare il mestiere. Collabora con gli operai, studia le fasi di lavoro, le scelte commerciali del suocero. Paolo cerca di memorizzare tutto ciò che Gianni e gli operai gli spiegano, lavorano insieme in azienda, a casa, qualunque luogo e momento sono opportuni e idonei per chiarimenti e racconti di esperienze del passato. Ma in realtà viene programmato il futuro.

I cento anni di Leu Locati… tra ragione e sentimento
Siamo alla quinta generazione, la sua storia è particolare, quanto interessante e unica, una sorta di saga familiare in cui le scelte personali e le strategie imprenditoriali si sono fuse e “rimescolate” per diventare un progetto unico, un’iniziativa strategica per attirare a sé i grandi nomi del fashion mondiale.

Il nome Leu Locati è un acronimo assolutamente identificativo della Società, di un’azienda che tiene alle proprie origini, sono le iniziali di Luigi, Emanuele e Umberto, il fondatore e i due fratelli, nipoti di Luigi, che ne rileveranno in seguito il controllo.

www.leulocati.com


[ i più letti del mese ]

[ i più popolari ]