Notizie sulla moda, l'arte ed il turismo italiani e sul made in Italy

Giuliano Mazzuoli

28 ottobre 2006    Invia ad un amico
Giuliano Mazzuoli
Clicca per ingrandire

L’azienda produce oggetti di alta qualità con un design esclusivo destinati alle fasce medio–alte del mercato di riferimento, con il marchio Giuliano Mazzuoli. Situata nelle colline toscane intorno a Firenze, realizza ormai da tre generazioni prodotti di alta qualità, caratterizzati dalla creatività nel design che è tipica del made in Italy. Giuliano Mazzuoli trova ispirazione per le sue creazioni negli oggetti che fanno parte del quotidiano realizzando pezzi unici in grado di catturare l’attenzione di chiunque si trovi ad osservarli.

Storia

Agli inizi degli anni settanta Giuliano Mazzuoli inizia a gestire l’azienda fondata dal padre nel 1953 il cui core business era rappresentato dalla produzione di blocchi e rubriche destinati ai pellettieri fiorentini. Sotto la sua direzione l’azienda si è evoluta per adeguarsi alle nuove richieste del mercato e divenendo leader nella realizzazione di cataloghi pubblicitari, in particolare per il settore dell’arredamento. Nel 1993 Giuliano Mazzuoli inizia lo sviluppo di una nuova idea, semplice ma altrettanto innovativa, un’agenda diversa da qualunque altra disponibile sul mercato, con un formato settimanale, veniva offerto nella sezione “volta – pagina” uno spazio aggiuntivo per gli appunti e le idee. Con il successo riscosso da questa prima innovativa idea, l’azienda ha iniziato lo sviluppo della sua gamma prodotti.

In un primo momento l’attenzione è stata posta su una copertina cartonata rigida, e nello stesso tempo flessibile ("Stifflexible"), successivamente su dei comunissimi quaderni a spirale, con la differenza che le righe non erano diritte ma storte, ad onda, all’insù o all’ingiù. Grazie alla crescita della domanda per i suoi prodotti, sono arrivate le prime richieste da clienti prestigiosi come il Museum of Modern Art (MoMA) di New York, per il quale sono state create agende particolari.

OFFICINA

Nel periodo in cui Mazzuoli era impegnato con lo sviluppo di un’idea per un’agenda ad edizione limitata per l'anno 2000, un amico gli ha suggerito di progettare una penna. Mazzuoli in un primo momento ha rinunciato ma successivamente, trovata la giusta ispirazione, ha creato la

sua prima penna. Era il 2000 quando Mazzuoli vide in un’officina meccanica alcuni strumenti che gli fecero tornare alla mente una vecchia scatola di attrezzi con cui giocava da bambino nell’officina per la riparazione di biciclette di suo nonno. La riscoperta di questi oggetti, cui era molto affezionato, accese in lui il desiderio di commemorazione e decise di creare una collezione di penne chiamate "Officina, Utensili per la scrittura." La collezione è caratterizzata dalla somiglianza delle penne agli attrezzi meccanici che così bene conosceva da bambino. Dopo la realizzazione di questa collezione ha preso vita in Mazzuoli il desiderio di trasformare oggetti di uso quotidiano in pezzi di design, che assumono funzioni diverse rispetto a quelle per le quali sono stati creati.

Le penne Officina sono disponibili in versione roller, sfera e stilografica. Ogni penna è fatta manualmente da una barra piena di alluminio.

MOKA

A Mazzuoli piace dire che le sue creazioni non sono studiate, disegnate ma semplicemente incontrate. L'ispirazione per la linea di penne Moka gli è venuta mentre stava parlando al telefono nel suo ufficio e scarabocchiando con la sua matita. Soltanto dopo si è reso conto che quello che aveva “disegnato” era la caffettiera che Alfonso Bialetti, aveva creato nel 1930. L'immagine gli ha ricordato la collezione di caffettiere che sua nonna teneva in cucina come articoli decorativi, rifiutando di usarli per la loro vera funzione. Mazzuoli afferma che "non esiste nulla di più difficile da disegnare della semplicità". Con la Moka Mazzuoli ricorda il design semplice ed essenziale di Bialetti in uno strumento di scrittura. La penna Moka è fatta manualmente da una barra di alluminio piena. Mentre la Moka può essere una penna roller o una penna sfera, la Moka 3 è intercambiabile diventando roller, sfera o una penna stilografica.

OFFICINA 4-TEMPI

La riscoperta di attrezzi con cui giocava Mazzuoli da bambino dall’officina del nonno accese in lui il desiderio di creare una collezione di penne chiamate “Officina utensili per la scrittura”. Dopo la realizzazione di questa collezione ha preso vita in Mazzuoli il desiderio i trasformare oggetti di uso quotidiano in pezzi di design, che assumono funzioni diverse rispetto a quelle per le quali sono stati creati. L’Officina 4-Tempi è la versione di tutte e quattro le funzione della collezione Officina normale trasformabile in penna sfera, roller, stilografica o matita.

MOKINA

Mokina è l’evoluzione dell’originale Moka, penna ideata da Mazzuoli trasformando in uno strumento da scrittura la celebre caffettiera di Bialetti. Mokina pur in dimensioni ridotte rimane fedele nella forma e nell’alta qualità alla sua progenitrice (foriera (precorritrice progenitrice). La penna è realizzata da barra piena di alluminio e lavorata a mano in Italia.

Mokina dispone un refill a sfera pressurizzato che ne consente l’utilizzo anche in posizione orizzontale, è disponibile con finiture lucido cromo, satinato cromo, naturale lucido, blu petrolio e in edizione limitata in colore acquamarina.

Va inoltre sottolineato che Mokina può diventare originale ed elegante ciondolo, ed essere sempre a portata di mano, grazie al laccetto in corda contenuto nella confezione.

Con un design esclusivo e divertente e grazie alla lavorazione artigianale, Mokina può sicuramente rappresentare un simbolo della creatività toscana e del “Made in Italy”.

OFFICINA MINI

Officina Mini è l’evoluzione in dimensione ridotte della collezione “Officina utensili per la scrittura”. La linea Officina Mini comprende tre modelli, Micrometro, Fresa e Madrevite, realizzati in cromo lucido ed in cromo satinato. Tutti i modelli sono disponibili in versione stilografica o sfera.

Realizzante  in alluminio, sono prodotte a mano, pezzo per pezzo, impiegando nella loro fabbricazione alcuni degli utensili dai quali prendono ispirazione.

MANIPOLO

Dalla necessità di realizzare una penna con un elevato confort di scrittura nasce Manipolo.

Manipolo è stato disegnato tenendo conto dell’anatomia della mano in posizione di scrittura e offre a chi lo impugna una elevata maneggevolezza.

Manipolo è disponibile in diverse versioni e materiali.

Il processo di manifattura, che si svolge interamente in Toscana, ha impiegato come materia prima, per la prima versione di Manipolo, la resina. La duttilità del materiale ne amplifica la morbidezza di impugnatura e garantisce una dolce sensazione tattile, è disponibile nei colori nero e rosso.

La seconda linea di produzione di Manipolo, realizzata anch’essa interamente a mano in Italia, impiega nella lavorazione, l’alluminio. La scelta di questo materiale è stata operata alla luce della sua elevata resistenza e leggerezza, questo offre, inoltre, la possibilità di disporre su tutta la linea di finiture lucide o satinate.

Per celebrare la lavorazione artigianale “Made in Italy” che caratterizza tutti i prodotti Mazzuoli è stata realizzata una versione in edizione limitata di Manipolo in alluminio. La nota distintiva? La bandiera nazionale (Il tricolore) incisa e smaltata sul fusto che catalizza l’attenzione degli osservatori più attenti.

La collezione offre anche una versione di Manipolo in alluminio con matita, disponibile con finiture lucido o satinato.

AGENDE 3.6.5 STIFFLEXIBLE

Con l’innovativa caratteristica di una copertina rigida ma allo stesso tempo flessibile la linea agende Stifflexible della 3.6.5 è comoda da usare. Il design è stato ritenuto così all’avanguardia che il MoMA di New York ne commissiona ogni anno una versione personalizzata.  L’agenda è disponibile in due formati.  La Stifflexible 18,5 x 26 cm ha il sistema volta—pagina (due pagine per appunti ogni settimana) con copertina asolata flessibile.  L’agenda tascabile Stifflexible 9 x 14 cm ha la copertina asolata flessibile con elastico, una tasca portacarte e l’aletta segna pagina nella terza di copertina.

AGENDE 3.6.5 SPIRALE

In stile giovane e colorato, con copertina canvas morbida, chiusura con elastico e accessoriata con righello-segna pagina, tasca porta documenti, rubrica estraibile. Disponibile in tre colori per il 2007: arancio, celeste e nero in formati agenda Giornaliera (8,5 x 12 cm), Settimanale (8,5 x 17 cm), e Settimanale Volta Pagina (10 x 17 cm, 15 x 21 cm, o 18,5 x 26 cm). Le agende 3.6.5 spirale offrono massima funzionalità e minimo ingombro.
[ i più letti del mese ]

[ i più popolari ]