Notizie sulla moda, l'arte ed il turismo italiani e sul made in Italy

Divisione Footwear Salewa e Dynafit: un esempio del cambiamento in atto a Montebelluna

29 ottobre 2008    Invia ad un amico
Divisione Footwear Salewa e Dynafit: un esempio del cambiamento in atto a Montebelluna
Clicca per ingrandire

Il successo della Divisione Footwear del Gruppo SALEWA e DYNAFIT è il miglior esempio di come Montebelluna, capitale italiana della calzatura sportiva, da centro produttivo stia diventando un centro di innovazione, ricerca e sviluppo.

Origini montane

“Capitale mondiale della calzatura sportiva” si legge a caratteri cubitali quando si arriva a Montebelluna, dove si registra la più alta concentrazione mondiale di industrie calzaturiere per lo sport, le cui origini risalgono alle Guerre Mondiali. A quell’epoca gli Alpini che combattevano sulle vicine montagne avevano bisogno di scarpe robuste e resistenti per le zone montuose, una necessità che ha fatto sorgere un’industria di enormi proporzioni. A partire dal secondo dopoguerra, Montebelluna si è sviluppata rapidamente diventando il centro mondiale di produzione di calzature da montagna, da escursione e soprattutto di scarponi da sci. Nonostante la produzione di calzature da escursione sia attualmente oggetto di un lento trasferimento verso l’Europa dell’Est e l’Estremo Oriente, gran parte della produzione mondiale di scarponi da sci viene realizzata a Montebelluna, con cui tutte le maggiori marche di scarponi intrattengono contatti in fatto di ricerca e sviluppo.

La Divisione Footwear del Gruppo diventa un centro di R&S per SALEWA e DYNAFIT

La Divisione Footwear di SALEWA e DYNAFIT rappresenta un esempio chiaro per descrivere il marcato cambiamento che Montebelluna sta vivendo: da centro produttivo si sta rapidamente trasformando in centro di innovazione, ricerca e  sviluppo.

La Divisione Footwear, centro di R&S nato a Bolzano nel 2005, è stata oggetto da parte di SALEWA di un costante processo di crescita. La “business unit” ha un ufficio prodotto anche a Montebelluna. La Divisione si occupa di tutte le linee footwear del Gruppo – SALEWA, DYNAFIT e SILVRETTA – e riveste anche il ruolo di consulente “research & development” per lo sviluppo prodotti per altri marchi.

I risultati: basi solide per una crescita sana

La Divisione Footwear è uno dei pilastri del successo del Gruppo: secondo le previsioni, nel 2008 le vendite del Gruppo toccheranno i 135 milioni di euro, uno sbalorditivo + 5,5% anno su anno. Osservando i dati di vendita, caratterizzati da una crescita forte e costante, è facile capire le motivazioni alla base dell’importante ruolo della Divisione Footwear nel risultato globale del Gruppo. Nel 2007 il numero di unità vendute è stato del 50% più alto rispetto alle previsioni e nel 2008 i risultati hanno continuato a superare ogni aspettativa. La fiducia si è stabilita ad alti livelli e per il 2009 e 2010 il target di vendita è stato fissato a 100.000 paia.

Nel dettaglio la Divisione Footwear ha sviluppato le ultime due collezioni di scarponi da scialpinismo DYNAFIT, registrando nel solo arco di due stagioni invernali, un incredibile aumento della quota di mercato, passata dal 7,5% al 30%.

La nuova collezione ZZero ha registrato il tutto esaurito. Straordinario è stato il feedback oltre che sulla qualità progettuale anche sulla qualità dei prodotti e sulla puntualità delle consegne. Risultato: molti i punti vendita che hanno raddoppiato le prenotazioni per la stagione 2008/09.

Il progetto ZZeus Free Ride 2008/09 è già arrivato nei negozi in vista della prossima stagione invernale. Nel primo semestre dell’anno i pre-ordinativi sono stati eccellenti: già oggi questo modello è quello che ha riscosso il maggior successo di vendita nella prima stagione in tutta la storia DYNAFIT.

Ultime notizie: In vista di ISPO 2009, la Divisione è impegnata a fondo per realizzare un prodotto DYNAFIT in grado di fissare nuovi standard e apportare cambiamenti radicali al mercato degli scarponi da sci alpinismo.

Come è stato possibile?

Antonio Dus, direttore generale della Divisione è attualmente alla guida di un team di 18 esperti di R&S: “Il nostro compito non è solo quello di disegnare e sviluppare scarpe da trekking e scarponi da sci” sottolinea Antonio Dus “ma è puntare ad una ‘innovazione integrata’ dove il  processo inizia dall’analisi di mercato e termina con le consegne ai rivenditori”. Un iter produttivo dove è necessario sovraintendere ogni singola fase, inclusa la produzione, la ricerca dei fornitori, le vendite e il marketing. “Siamo focalizzati sulla ricerca di base, sui nuovi materiali, polimeri, metalli e sulle tecniche innovative per combinarli” prosegue Dus “e recentemente abbiamo avviato anche una collaborazione con il Politecnico di Milano”.

Due sono i punti di forza della Divisione Footwear di Salewa: “Il primo è l’innovazione commerciale e distributiva” sottolinea il numero uno della business unit “grazie alla perfetta integrazione in un gruppo grande, organizzato e particolarmente esperto in distribuzione e marketing, e a questo si aggiunge l’innovazione di prodotto e di processo, grazie a tutta l’esperienza in ambito R&S accumulata dalle risorse umane locali e dai fornitori partner dell’area di Montebelluna”. In sintesi, un’area organizzata a network che ha nella ‘conoscenza’ e nell’esperienza calzaturiera il suo inestimabile valore aggiunto, che è diventato patrimonio di Salewa e del suo Gruppo.

www.salewa.it


[ i più letti del mese ]

[ i più popolari ]